Er Broccolo

Er Broccolo

9 Dicembre 2020 0 Di editor

ER PESTO DE BROCCOLO

Pe’ chi ‘n vò perde tempo a cincischià
e a la bilancia preferisce l’occhio,
‘sta ricetta è un’autentica bontà,
più mejo assai der vino cor finocchio.

Poi, puro che sbajate, ve perdono,
er pesto, come fai fai, è sempre bono.

Pijate un broccolo de media grannezza,
lo sbollentate, poi aggiungete l’ajo,
a gusto vostro, come la gola è avvezza.

Er pecorino poco, sinnò è un guajo.

Ve potete sbizzarì cor parmiciano,
de mandorle ce va ‘na grossa mano.

Tritate tutto quanto e, finarmente,
ve l’aggiustate cò quarche giro d’ojo.

De ‘sta ricetta, giuro, sò innocente,
me l’ha passata Eva, nun v’embrojo.

E si nun sarà proprio ‘na bontà,
sapete cò chi annavvela a pijà.
26/02/2020
Carlo Renzi

ER BROCCOLO FRITTO

Er broccolo se fa in tante magnere,
una grandiosa è impastellato e fritto.

È la pastella che va fatta a dovere,
sinnò nun è frittura, ma un delitto.

Lo so che ognuno cià la sua ricetta,
ma, questa qui, p’er broccolo è perfetta.

Si la pastella, tu, la sai fà bene,
ce poi frigge ‘na sola de ciabbatta.

Vedrai, poi, sicchè pranzi, sicchè cene,
‘na bontà che cò gnente se sbaratta.

Cento grammi d’acqua, farina e bira,
centocinquanta fecola e, poi, gira.

De ghiaccio ne poi mette tre cubbetti.
Si ciai tempo, in frigo pe’ un par d’ore.

È giusto che le dosi le rispetti,
ma, soprattutto, ciai da mette er core.

Er fritto nun s’ammoscia e tu nun piagni,
e,poi, famme sapè sicchè te magni.

26/02/2020
Carlo Renzi