Gnocchi con barbabietola

Gnocchi con barbabietola

30 Marzo 2021 0 Di editor

Prendere patate e barbabietola nella stessa quantità (peso misurato a secco).
Bollire patate e barbabietola (anche insieme, ma scolare tenendo conto che hanno tempi di cottura leggermente diversi).
Se si trova un modo per cucinare senza bollire, ancora meglio, tipo al vapore.. O che ne so… Perché devono assorbire meno acqua possibile.
Sbucciare patate e barbabietole.
Unire le due, schiacciare l’insieme nello schiaccia patate.
Mettere tutte le spezie, il sale, i condimenti (ex pecorino, parmigiano… X y z) à piacimento.
Viene una pappa omogenea e molle. Più si ha evitato di incamerare acqua in cottura, meno sarà molle la pappa, meglio è.
Aggiungere farina (non so che tipo di farina… Io ho sperimentato solo con la 00, ma non escludo altre possibilità… Da sperimentare) in quantità tale da assorbire l’acque e rendere lavorabile l’impasto. Meno farina c’è meglio è.
Appena l’impasto risulta lavorabile, smettere con farina, anche perchè altra se ne aggiungerà poi attraverso la spianatoia.
Infarinare la spianatoia.
Fare piccoli rotolini di impasto, tagliare a tocchetti (di solito io li faccio piccoli).
Mettere carta forno leggermente infarinata su un vassoio, e disporvi sopra i tocchetti.
Mettere in frigo a riposo per alcune ore.
Eventualmente va bene anche surgelarli.
Come condirli:
Con roba saporita e/o colorata, di un colore che stia bene col viola.
Ex zucchine e pancetta/guanciale/speck, con pecorino e eventualmente pepe. Oppure con una crema di pecorino, tipo cacio e pepe.