E mo che sò arivate le patate,
spero nun me chiediate la ricetta.
Sò bone ar forno, prima sbollentate,
sò bone fritte o in punta de forchetta,
pe’ le ricette un pò più sofisticate,
tipo quella cor cheddar a barchetta.
Assieme ar pommidoro fanno onore
ar sor Colombo, gran navigatore.

Dice quarcuno: “La patata ingrassa”.
Dice quell’antra: “Cià la solanina”.
Bono er fritto, ma er fegheto se scassa.
È bona, sì, ma è ‘na malandrina.
Miei cari soci, qui la tera è bassa,
pe’ riccoje tocca piegà la schina.
Perciò un sistema ve lo suggerisco,
perchè, poi, in fonno in fonno ve capisco.

È un sistema sicuro, garantito.
Voi cucinatele a vostro piacere,
poi, quanno tutto è pronto a menadito,
bevete un sorso d’acqua da un bicchiere.
Prima, durante o doppo, domannate?
Invece da magnavve le patate!

05/07/2020
Carlo Renzi

LE PATATE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *