ER SOCIO GANZO

E’ mo, che la cassetta è più leggera,
che viene fora chi è er socio ganzo.
Regazzi è inverno, nun è primavera,
la tera s’ariposa inzino a marzo.
Sò tutti bravi quanno c’è la grascia,
chi è bravo adesso, nun ce va in ambascia.

Er campo nu’ la chiama carestia.
si vieni a vede e parli cò la tera,
t’arenni conto che nun è bucia.
La natura funziona a ‘sta magnera.
Poi va a spiegà ar cavolo e a la bieta
che c’è er riscallamento der pianeta.

Er callo e er freddo, mo, sò a la rinfusa.
Er socio ganzo nun sta a fà buriana,
strigne la cigna, aspetta e nun accusa,
ar socio lamentoso je fa tana.
E nun sta qui sortanto pe’ magnà,
perchè sa che vor dì communità.

10/01/2020
Carlo Renzi

ER SOCIO GANZO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *