Come sapete durante agosto la distribuzione é sospesa ed ogni mercoledí dalle 18:00 facciamo raccolta diretta, dividendocela tra i presenti alle 19:30.

Mercoledí 28 Agosto sarà l´ultima raccolta diretta prima che ricominci la distribuzione, non fatevi sfuggire l´occasione di partecipare ad un momento conviviale in cui tornerete a casa con kili e kili di verdure!

Se non siete mai venuti alla raccolta diretta vi siete persi tra le altre cose: la varietá della zucchina trombetta o zucchina di Albenga, i cui semi ci sono stati portati dalla liguria da uno dei soci fondatori della nostra CSA, Italo Cianca.

Il gruppo agricoltura è un pò restio alle nuove varietà perchè ogni specie vegetale va studiata singolarmente per poterla crescere e distribuire nel modo migliore, ad esempio nonostante il nome questa pianta non è una zucchina, ma una zucca della famiglia Cucurbita Moschata. Questo complica la riproduzione del seme, perché tra le varietà cheportiamo avanti c´è anche la zucca violina che fa parte della stessa famiglia e si potrebbero incrociare. Ne vale comunque sempre la pena perchè oltre che delle ottime zucchine, la reazione che portano le varietà particolari sono sempre un arricchimento di spirito.

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

E´strano trovarsi nell´orto una verdura che non sai bene cosa sia… ecco cosa hanno pensato nel vedere la zucchina trombetta i nostri soci Edo e Paola, assidui del gruppo agricoltura…

Mentre andavamo in tram alla CSA...

Immagine 1 di 3

Mentre andavamo in tram alla CSA...

LA DISTRIBBUZZIONE SUR CAMPO

Agosto è sempre stato un mese strano,
se va in vacanza pe’ potè fà follie,
oppuro pe’ cercà de magnà sano,
o, ar contrario, girà pe’ l’osterie.
E poi c’è la vacanza fricchettona
dove er zappà la tera t’appassiona.

Ma oggi c’è deppiù, er mejo der mejo,
un loco dove annà for de capoccia,
indove poi avè l’incubbi da svejo,
oppuro, si t’aggrada, fà bisboccia.
Ner senzo che qui tutto pò succede,
manco frate indovino pò prevede.

Uno strilla:” Chi vole li pantano?
E li cetroli? Ce ne sò un fottio.
‘Namo donne, è arivato l’ortolano,
approfittate de ‘sto ben de Dio.
E tutte, cò le borze spalancate
a acchiappà le pannocchie, l’insalate.

Qui trovi er magnà sano e la follia,
poi esse godereccio o fricchettone,
e a’na certa s’apre l’osteria,
se fa bisboccia, nun perde l’occasione.
Ma che vai a fà ar mare o in artro sito,
lo spettacolo , da noi, è gratuìto.

25/08/2019
Carlo Renzi

Ultima raccolta diretta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *