LA SARZA TAZZICHI (Tzatziki)

E mo che è arivato puro l’ajo,
e ciavemo puranco un ber cetrolo,
famo ‘na sarza che, si nun me sbajo,
cò l’antri tre ingredienti va a faciolo.
Aggiugni yogurt denzo, de sostanza,
che si te cade a tera t’arimbarza.

Quello greco è proprio l’ideale.
Poi ajo e limone e, in bona sostanza,
du’ cucchiajate d’ojo naturale.
Vedrai sicchè goduria pe’ la panza.
Ma er probblema te lo pò dà er cetrolo,
nun è che a me me piace esse pignolo,

ma ‘st’ortaggio dev’esse bello asciutto,
sinnò te pò venì come n’acquetta.
Dopo avè grattuggiato bene tutto,
lo stenni ar filo appeso a ‘na molletta.
C’è ‘n antro modo che puro je s’addice,
lo poi ficcà dentro l’asciugatrice.

Ahò, fermi tutti che ho scherzato,
ve pò bastà puro ‘no scolapasta,
doppo ‘n’oretta è bello che asciuttato.
Ma mo all’ironia je dico basta
e a ‘sta caciara ce metto ‘na pecetta,
defatti appresso ho messo la ricetta.

Salsa tzatziki
1 cetriolo(csa)grattugiato
2 spicchi d’aglio(csa)pestato al mortaio, quasi a crema.
il succo di mezzo limone(csa, forse tra qualche anno)
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva(csa, forse fra molti anni)
350 gr.di yogurt greco

18/07/2019
Carlo Renzi

LA SARZA TAZZICHI (Tzatziki)
Tag:     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *